Inicio > Letras de Canciones, Uncategorized > Letra de: Luci Maledette : La Creme

Letra de: Luci Maledette : La Creme

ALBUM   L´alba
TEMA   Luci Maledette
AUTOR   La Creme

Letra De Luci Maledette

Yo dove sono le teste !Più su più su yo!

Mr.Zampini con La Creme e flow

È tutto a posto no !

E tu sei pronto brò !

Io sono carico!

Ogni giorno che passa

È un’altra sfida all’infinito

A testa bassa mani in tasca tiro dritto

Passi leggeri pensieri la strada e l’attrito

Mi sfiorano indicandomi col dito

Intorno a facce di cocco

Io ancora con l’abbiocco mi tocco

Per mettermi più a fuoco

E non c’e musica in giro QUI

Solo musi da tiro YO

Chiusi dentro

Bare da fachiro

Io con il respiro affannato

Vivo narcotizzato

Barcollo e giro spaesato

E appena chiudo gli occhi c’e le ho addosso

Iene mangia cani schermo mosso

Chele digitali che non posso

Che essere scosso

Delle invasioni che mi spingono nel fosso

Sai com’e

Vivo in un mondo di cancrene

Non puoi star bene circondato da barriere

Pompo le mie vene

Rompo catenacce e catene

Tanto fino a qui nulla va bene

Rit.

Siamo spiriti liberi

Ma non ci fermi

Nella notte linee plasmano disegni

I cuori battono

Lasciando segni

Siamo luci maledette che non spegni

Siamo spiriti liberi

Ma non ci fermi

Nella notte linee plasmano disegni

I cuori battono

Lasciando segni

Siamo luci maledette che non spegni

Sono un poeta che scrive

Che resta sul chi vive

Ogni mia strofa e un film da venti oscar come west scrive

Ciò che m’ispira

La via che si respira

La strada che attira il bit che gira i bros che fanno la fila

Chi mi conosce in zona sa! che son o pagato e sia meno

Amo gli amici il whisky il rap che spingo o meno

Sono composto a volte in contrasto in stò microcosmo

Ma io mica costo

Perche non sono esposto

Hey sai che c’e

Fatti un giro con me

Se vuoi sapere perche

Chi fa da se fa per tre

Yo

Siete confusi

Avete i pensieri più chiusi e fate gli intrusi voglio vedervi e fatti conclusi

Io c’ho messo tanto e troppo tempo per capirlo

C’ho messo poco per dirlo e ancora meno a smaltirlo

Ed ho capito che la strada va spianata e se una zona e minata la rotta e virata ed ogni buca e saltata

Rit.

I piedi si fanno pesanti

Gli occhi più rossi e più stanchi

Alle mie spalle solo sangue il vuoto davanti

Catene ai miei piedi rendono vani i tentativi

Di correre liberi e privi di vincoli vivi

Come non mai

Ora che il mio sudore gronda

Che sabbie ricoprono il mio corpo che affonda

Noi spiriti liberi in celle chiuse a chiave

Voliamo con la penna dove ogni corpo cade

Per ogni porta

Una voce mi urla aprila

Son pronto all’evasione anche se mi trovo ad alcatraz

E la vita d’oggi

Ci sono troppi piedi

Che cadono nel vuoto e troppo pochi appoggi

Combatto perche non vadano persi

Io sono un sognatore

E lo faccio ancora ad occhi aperti

Lasciate che il mio spirito voli

Che commetta sbagli che rompa ste manette prima che sia tardi

Rit.

(Grazie a ^^AiNe^^ per questo testo)

Anuncios
  1. Aún no hay comentarios.
  1. No trackbacks yet.

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

A %d blogueros les gusta esto: